Manuel Contu è il nuovo allenatore della formazione juniores del Carbonia. Lo ha annunciato la società biancoblù con una breve nota pubblicata sul suo profilo facebook. Originario di Gonnesa, 39 anni, operaio Alcoa, Manuel Contu ha maturato un’esperienza lunga 12 anni nei settori giovanili del Gonnesa tra allievi e juniores (vincendo 2 Coppe Santa Barbara; dell’Atletico Cortoghiana nella categoria juniores e, nelle ultime tre stagioni, nell’Asd Iglesias, categoria juniores.

«Ringrazio il presidente Carlo Foti, la famiglia Giganti, il direttore sportivo Ferruccio Atzori, il Direttore Generale Stefano Canu e tutta la dirigenza del Carbonia Calcio per la fiducia che stanno riponendo nella mia persona – scrive Manuel Contu su facebook -, fiducia che spero di ricambiare con risultati concreti sul campo. Arrivare in una società così blasonata e importante, senza nulla togliere alle altre società in cui sono stato, rappresenta per me, dopo 8 stagioni ininterrotte in panchina, un salto di qualità, un nuovo inizio: è un pò come quando giochi ad un videogioco e completi un livello; il successivo è sempre più difficile e irto di insidie e imprevisti. Sta a me mettermi alla prova, alzare la famosa asticella e dimostrare di poter far bene anche in questo contesto. Un compito sicuramente facilitato dalla presenza in prima squadra del mister Andrea Marongiu e dal preparatore dei portieri Tore Pippia, grandi tecnici ed amici e dalla presenza di Maurizio Finà, mister capace e persona squisita, confermatissimo alla guida degli allievi Elite. Mi dovrò rapportare principalmente con loro – aggiunge Manuel Contu – ma il mio augurio di buon lavoro va anche ad Antonello Marongiu, Mister dei giovanissimi Elite, a tutti i tecnici ed al Responsabile del Settore Giovanile Pino Giganti. Unire le competenze e le sinergie di tutti con l’unico obiettivo di accrescere ancor di più il valore di un settore giovanile già ottimo e che rappresenta, ormai da parecchie stagioni – conclude Manuel Contu -, le solide fondamenta di una Società e di una prima squadra che questa stagione ci farà sicuramente divertire.»

La Monteponi Iglesias fa un buon innesto nel parco fuoriquota inserendo il difensore classe 1996 Riccardo Maccioni, reduce da un buonissimo campionato in Promozione col Serramanna poi culminato con la retrocessione dopo la spareggio playout contro l'Atletico Narcao.

Prima ne è stato un valido giocatore in serie D nel 1994 e, poi dieci anni dopo in Promozione, ora la guiderà in Prima categoria: Walter Poncellini è il nuovo allenatore della Fermassenti. Il club di San Giovanni Suergiu ha trovato l'accordo con il 49enne tecnico di Gonnesa reduce da una stagione travagliata al Carloforte (stesso girone della Fermassenti) con le dimissioni di inizio marzo in aperto contrasto con la dirigenza tabarchina mentre la squadra era ancora in lotta per un posto playoff. Poncellini ha allenato in carriera la Decimese, il Terralba e il Pula (per un breve periodo) in Eccellenza, il Carloforte in Promozione, due anni fa ha collaborato con l'amico ed ex compagno di squadra Giagio Medda all'Atletico Narcao.  

 

Il Carbonia segna il grande colpo di mercato in Promozione. Il club sulcitano ha raggiunto l'accordo con Nicola Rais, centrocampista classe 1985 cresciuto nelle giovanili del Cagliari e con trascorsi in serie C ad inizio carriera nel Potenza (2005/06) poi nell'Alghero (2009/10) e Campobasso (2012/13). Nel 2013/14 l'esperienza in Prima Divisione al Savona interrotta per infortunio, l'anno scorso un inizio burrascoso alla Nuorese la cui permanenza è durata solo un mese e poi il ritorno in campo solo a gennaio nel Ghilarza dopo aver meditato l'abbandono.

Rais aveva tantissime richieste, il Muravera aveva pensato a lui per il dopo Ezeadi ma anche il Castiadas voleva prenderlo, così come il La Palma in Eccellenza ma il mediano stava valutando la proposta della San Marco Cagliari, squadra ripescata nel campionato di Prima categoria perché gli offriva un posto di lavoro. Che invece riuscirà ad avere giocando col Carbonia, bravissimi il diesse Ferruccio Atzori e il dg Stefano Canu ad inserirsi nella trattativa e anticipare i cugini dell'Iglesias che stavano pensando al colpaccio per il centrocampo. Il Carbonia si assicura così un giocatore di grandissimo temperamento e qualità, un leader del centrocampo e un ottimo ragazzo come ha dimostrato recentemente a Ghilarza inserendosi immediatamente nel gruppo guidato da Andrea Pia e mostrandosi determinante per la salvezza degli oristanesi in Eccellenza. Rais in Sardegna ha giocato anche nel Tempio (vincendo il campionato di serie D), nel Tavolara, Castiadas e Selargius. L'anno scorso per la prima volta ha conosciuto l'Eccellenza, fra un mese giocherà la sua prima gara in Promozione. Un altro grande rinforzo per il tecnico Andrea Marongiu, i sulcitani nei giorni scorsi avevano infatti preso l'attaccante Marco Foti, ex capitano della Monteponi Iglesias, il difensore Fabiano Todde, da tre stagioni in Eccellenza col Muravera, Giancarlo Porcu, proveniente dal Guspini.

La Monteponi Iglesias corre ai ripari e colma il buco in difesa dopo l'addio di Giorgio Piras che, per problemi lavorativi, ha detto sì al La Palma avvicinandosi a Cagliari. Il club di Sandro Foti ha così trovato l'accordo con Paolo Uccheddu, lo scorso anno al Ghilarza in una stagione per lui iniziata molto bene ma interrotta a metà per un infortunio grave al ginocchio poi risolto con l'operazione.
Paolo Uccheddu giocherà nella Monteponi Iglesias
Paolo Uccheddu giocherà nella Monteponi Iglesias
Il difensore classe 1987, dato in un primo momento tra i riconfermati del club oristanese, aveva manifestato l'intenzione di poter giocare non tanto lontano da casa per seguire al meglio il proprio lavoro e così il mister Mannu ha chiuso con Cirina rimettendo, di fatto, l'ex centrale di Calangianus, Samassi e Sanluri sul mercato. Su di lui si era fatto sotto il Carbonia - e sarebbe stato un ritorno ma i minerari hanno chiuso con Fabiano Todde - e il La Palma che poi ha trovato l'accordo con Giorgio Piras. Alla fine, l'Iglesias ha fatto il passo deciso perché aveva il problema di rimediare il forfait nella retroguardia.

In maglia rossoblù, Uccheddu ritroverà Davide Puddu (1988) ed Enrico Cotza (1988), già compagni di squadra nella Primavera del Cagliari, mentre nel Carbonia della stagione 2008/09 giocava insieme con Giampaolo Murru, ex attaccante ora nominato tecnico dell'Iglesias. Nei minerari già forti degli arrivi del portiere Claudio Pillitu e dell'esterno offensivo Alessio Meloni, ci sarà spazio anche per Michael Ferraro, attaccante del 1995 ex Pula lo scorso anno al Sanluri fino a quando il presidente Paolo Pilloni ritirò la squadra. Il club minerario è alla ricerca di un attaccante dopo il passaggio di Marco Foti al Carbonia, interessa Andrea Martinez nelle ultime due stagioni al Pula.