Il Carloforte prova ad invertire la rotta e cambia guida tecnica. Il club tabarchino ha esonerato Massimo Comparetti e affidato la panchina a Roberto Santamaria, 54enne tecnico di Bacu Abis che in passato ha allenato la Berretti della Villacidrese, il Gonnosfanadiga e l'Arbus in Promozione nella stagione 2010/11 mentre negli ultimi anni ha lavorato nei settori giovanili di Sanluri e Carbonia. I rossoblù sono al penultimo posto con 2 punti conquistati in 5 giornate, la sconfitta di domenica in casa contro il Quartu 2000 è stata fatale al mister Comparetti mentre il nuovo arrivato Santamaria dovrà cercare la prima vittoria stagionale sul campo del Girasole.

La Fermassenti passa nel finale e mantiene il primo posto, la Ferrini  doma l'Assemini con Ammirevole, Murgia e Casula; il Vecchio Borgo si aggiudica la super sfida con l'Europa 2008: tripletta per Lugas; colpo esterno del Villamassargia a Villasor
 

La Fermassenti cala il poker di vittorie e si conferma in vetta alla classifica, mandando un altro, inequivocabile segnale a tutte le rivali: gli uomini allenati da mister Poncellini al momento sono la compagine più in forma, e la conferma arriva anche dalla sfida andata in scena ieri, di fronte al proprio pubblico, contro il Villasimius che si presentava all'incontro con un biglietto da visita di tutto rispetto, tre vittorie ed un pareggio collezionate nelle scorse uscite. La partita viene decisa, soltanto nel finale, da un gol di Carrus, con gli ospiti che stavano già accarezzando il sogno di tornare a casa con un punto, bravi a resistere, nel corso della gara, ai tanti attacchi dei padroni di casa.

Al secondo posto, smaltita la piccola delusione per il pari infrasettimanale con il Tratalias, vola la Ferrinidi mister Panarello, 10 punti in cascina e il morale piuttosto alto dopo il netto successo, 4 a 0, ai danni dell'Assemini, con il tecnico che ritrova la sua ex squadra.
Passano due minuti e i locali si portano in vantaggio: Zago, al suo esordio, serve Angioni che mette in mezzo per Ammirevole: zampata dell'attaccante e rete dell'1 a 0.
La Ferrini continua a spingere forte sull'acceleratore: ci prova Angioni, ma l'ex Frau non si fa sorprendere.
Alla mezz'ora, arriva il raddoppio: Ferraro, direttamente su punizione, pesca Ammirevole che corregge in rete.
Nella ripresa, l'Assemini cerca di attaccare con maggiore convinzione, mettendo tra le altre cose in difficoltà i locali, che però hanno campo per le proprie ripartenze: Ferraro sfugge alla guardia di Secci, serve Murgia che di testa non può sbagliare.
Il copione si ripete identico poco dopo: la Ferrini controlla bene le azioni offensive degli asseminesi e riparte, cinica, in contropiede: Murgia innesca Casula che di prima intenzione, di sinistro, fa partire un tiro che si insacca nel sette e permette al ragazzo di festeggiare al meglio l'esordio stagionale. Nel finale, c'è tempo per un palo colpito da Boi e la traversa colpita da Curreli, su punizione, che chiude la contesa impegnando severamente Frau.

Dopo due turni di digiuno, con un pari e una sconfitta, riprende la marcia del Borgo Sant'Elia, corsaro per 3 a 1 contro l'Europa 2008 di mister Pili: le due squadre hanno dato vita ad una gara esplosiva, con tre espulsi al termine dei novanta minuti.
Lugas apre le marcature dopo un primo tempo combattuto, poi si scatena nella ripresa completando l'opera e mettendo a segno una tripletta da applausi. Di Corona, nel finale, su calcio di rigore, la rete della bandiera per i rossoneri.
Il Villamassargia piazza un colpo da novanta in ottica salvezza, sorprendendo il forte Villasor di Ruggiero, sconfitto per 3 a 0 in casa; pericolosa flessione di risultati per i locali, che nelle ultime tre gare hanno collezionato soltanto un punto. Piras, spiana la strada agli ospiti, il raddoppio porta la firma di Ariu; di Marteddu il terzo gol nel finale. Da segnalare, un calcio di rigore fallito da Ibba per i locali.
La San Marco prende a pallate l'Iglesias, sono già venti i gol subiti dai minerari in questo avvio di stagione, e guadagna l'intera posta in palio servendo un tennistico 6 a 1: Lai apre le danze, poi Farci mette a segno ben quattro reti; completano il quadro i gol di Floris e Montalbano, che rilanciano la corsa alla vetta della classifica, distante appena tre lunghezze.
Il Sinnai non fallisce l'appuntamento con la seconda vittoria stagionale, si tratta del quarto risultato utile consecutivo, nell'incontro con la cenerentola del torneo, la Decimo 07 ancora a secco di punti, ma per i ragazzi di Bartoli arrivano comunque importanti cenni di risveglio: Mura infatti firma il momentaneo vantaggio degli ospiti, ripresi subito dopo dalla rete del solito Gabriele Concas, su assist di Ferraro.
Nella ripresa, lo stesso Ferraro firma l'allungo, con Concas che completa l'opera realizzando la sua personalissima doppietta.
Continua l'ottimo momento del Cus Cagliari, seconda vittoria consecutiva e quarto risultato utile per i ragazzi di mister Soru, che strappano tre punti pesantissimi nel match con l'Uragano Pirri: gli ospiti si rendono protagonisti di una prestazione positiva, ma si devono arrendere agli avversari, a cui basta una rete di Luca Serra, con i rosso neri di mister Chessa che nell'occasione hanno protestato per un fallo in avvio dell'azione decisiva.

La sconfitta in casa contro l'Arbus è stata fatale a Giampaolo Murru. Il tecnico della Monteponi Iglesias è stato esonerato nella giornata di oggi dopo aver collezionato il secondo ko di fila e il terzo nelle prime 5 giornate di campionato. La dirigenza rossoblù sta decidendo sul nome del sostituto, per il momento la squadra è stata affidata ad Alessandro Cuccu che già nella fine della scorsa stagione aveva chiuso il campionato alla guida della prima squadra dopo l'esonero di Maurizio Erbì, il terzo dopo quelli di Vittorio Corsini e Graziano Milia, che durò lo spazio di due partite e pagò per la sconfitta in casa della Frassinetti col punteggio di 5-1. Ironinia della sorte la Monteponi domenica giocherà a Elmas contro la Frassinetti, una delle due squadre ancora imbattute nel girone oltre l'Arbus.

Il Masainas di Serra batte l'Antas e vola in vetta, scivola il Musei, il Cortoghiana batte il Bacu Abis e resta in scia

 

Il Musei scivola in casa, il Cortoghiana vince ma ha una partita in meno, così in testa alla classifica, in solitaria, rimane l'Atletico Masainas, unica a punteggio pieno dopo 180' di gioco, grazie al 2 a 0 inflitto di fronte al proprio pubblico all'Antas Calcio: ai padroni di casa basta l'ottima giornata di Serra, che apre e chiude le marcature siglando una doppietta capolavoro.
L'Atletico Cortoghiana passa per 3 a 2 contro il Bacu Abis in uno dei match più avvincenti di giornata: Friargiu – Nocco firmano il doppio vantaggio per gli ospiti, nella ripresa Congia cala il tris. Nel finale, prima Muscas e poi D'Addio mettono i brividi al Cortoghiana, ma non c'è più tempo e il punteggio non cambia.
Scivolone interno per il Musei, beffato di fronte al proprio pubblico dal Villaperuccio, con gli ospiti che si impongono di misura, 1 a 0 il finale: gli ospiti partono fortissimo e mettono in difficoltà i locali, che chiudono la prima frazione in inferiorità numerica. Nella ripresa, Matteo Diana riesce a trovare il varco giusto, si incunea in area di rigore e trafigge Sotgiu siglando la rete della vittoria.
Il Musei chiude l'incontro in nove uomini e non riesce più a recuperare la sfida.

Il Teulada archivia il passo falso di nove giorni fa e torna alla vittoria calando il poker contro ilDomusnovas: scatenatissimo Etzi, autore di una tripletta da applausi; c'è gloria anche per Pinna, a segno per il raddoppio.
Termina con uno scoppiettante tre a tre il confronto tra Fluminimaggiore Santadi: ai locali non basta la doppietta di Congia e il gol di Pili, perchè gli ospiti replicano prontamente con Trogu, doppietta anche per lui, e Corona nel finale.
Primo sorriso stagionale per l'Is Urigus che in casa supera con un netto 3 a 0 l'Acquacadda: grande mattatore dell'incontro il solito Lebiu, autore di tutte le reti, che corona così una prestazione strepitosa.
Il Perdaxius mette in cassaforte i primi tre punti della stagione, aggiudicandosi l'anticipo con ilGonnesa, che si chiude con un rotondo 3 a 0: il primo tempo si chiude a reti inviolate, con gli ospiti costretti ad affrontare la ripresa in inferiorità numerica.
Cuccuru porta in vantaggio gli ospiti, poi ci pensa Enrico Pala a raddoppiare direttamente su calcio di punizione. Chiude i giochi ancora Cuccuru, che sigla così la sua personalissima doppietta.

Vecchio Borgo e Fermassenti volano in vetta; il Cus riprende il Villasimius nel finale, partenza con il botto per l'Europa 2008

Il girone A di Prima ha già le sue regine: con la Ferrini Quartu fermata a Tratalias dal maltempo, partita rinviata a causa della forte pioggia che ha reso impraticabile il terreno di gioco, le uniche a punteggio pieno risultano, in sostanza, Vecchio Borgo Sant'Elia e Fermassenti: i ragazzi guidati da Murgia battono con un secco 2 a 0 il Villamassargia: le reti, una per tempo, portano la firma di Murgia e Ennas; i secondi invece superano con un gol di Floris la Decimo 07, ancora a 0 punti dopo 180'.

Staccato di due lunghezze, a quota 4, troviamo il Villasimius di Torre che si deve accontentare di un punto nella sfida interna contro il Cus Cagliari: gli ospiti replicano colpo su colpo alle iniziative degli avversari e nel finale gelano il pubblico di casa, che già pregustava la seconda vittoria consecutiva. Apre le danze Andrea Cireddu per i locali, pari firmato da Marcia pochi minuti dopo. Nella ripresa, stesso copione della prima frazione: nuovo vantaggio del Villasimius con Francesco Cireddu, ma gli universitari non si arrendono e riportano gli avversari sulla terra grazie al gol messo a segno da Mura.

Il Sinnai Calcio si aggiudica la super sfida tra matricole abbattendo l'Uragano Pirri con un sonoro 5 a 2: eppure il pomeriggio sembrava estremamente positivo per i ragazzi di Chessa che dopo due minuti sono già in vantaggio grazie alla magnifica intuizione di Pibiri che si incunea nella difesa avversaria e realizza la prima rete.
Si tratta però di un fuoco di paglia, perchè il Sinnai reagisce con la caparbietà della grande squadra ed esce, in maniera netta, alla distanza: sugli scudi Valdes, autore di una clamorosa tripletta; completano il quadro le reti di Concas e Ferraro.
La seconda rete dell'Uragano,a due dal termine, porta la firma di Alessandro Cocco.
Dopo il turno di riposo, l'Europa 2008 fa il suo esordio in campionato e si presenta alle avversarie con una vittoria di carattere, 4 a 3, sul difficilissimo campo dell'Assemini, reduce dal brillante esordio di 8 giorni fa.
I ragazzi di Pili si affidano, anche nella nuova avventura, ai grandi protagonisti che nella passata stagione hanno messo la firma su una promozione da applausi: a segno Ledda con una doppietta, Rombi e Neri. All'Assemini non bastano le reti di Curcio e Mereu; di Mura la rete nel finale che rende la sconfitta meno amara.

Colpo grosso del Villasor che torna a casa con tre punti pesantissimi dopo la trasferta di Iglesias: Pes sblocca il punteggio in favore degli ospiti, pareggio di Pinna pochi minuti più tardi, ma Ibba nella ripresa firma il definitivo sorpasso.