Iglesias, Carbonia, Iglesias. Questo è il viaggio di andata e ritorno di Marco Foti, attaccante classe 1986 ex capitano della Monteponi che l'estate scorsa era passato ai cugini biancoblù. Dopo 4 mesi alla corte di Andrea Marongiu torna in rossoblù nel club presieduto dal padre e in squadra ritrova il fratello Mattia. Il bomber cresciuto nelle giovanili del Cagliari ha già svolto l'allenamento del martedì e oggi non era infatti presente nella gara di Coppa Italia che il Carbonia ha giocato a Dorgali. Nel passaggio di squadra non perde la vetta perché sia Carbonia che Monteponi sono appaiate in testa alla classifica con 24 punti insieme con l'Orrolese.

Queste le designazioni arbitrali degli incontri validi per la 12ª giornata del campionato di Promozione. Le gare avranno inizio alle ore 15 salvo diverse disposizioni.

 

ATLETICO NARCAO-ORROLESE arbitra Eleonora Pili di Cagliari (Daniele Porcu di Carbonia e Simone Stocchino di Cagliari)

BOSA-SANT'ELENA QUARTU arbitra Federico Leggieri di Oristano (Francesco Collu e Davide Mele di Oristano)

CARLOFORTE-SENORBI' arbitra Alessio Pusceddu di Oristano (Luigi Satta e Michele Serra di Cagliari)

FRASSINETTI ELMAS-ARBUS arbitra Claudio Deiana di Cagliari (Monica Ortu e Andrea Cornacchia di Cagliari)

GIRASOLE-CARBONIA arbitra Marco Andrea Bognolo di Olbia (Felice D'Ambra e Fabrizio Cicotto di Cagliari)

GUSPINI TERRALBA-MONTEPONI IGLESIAS arbitra Marco Medda di Cagliari (Gabriele Casti e Stefano Meloni di Cagliari)

QUARTU 2000-SILIQUA arbitra Eros Daniele Carta di Cagliari (Riccardo Mastino di Cagliari e Luca Orrù di Carbonia)

VILLACIDRESE-THARROS arbitra Francesco Gai di Carbonia (Annamaria Sabiu e Francesco Orru di Cagliari)

Doppio Zamuner, Ferraro e Arba: la Ferrini cala il poker e vola in vetta; Villasimius corsaro: il primo posto ora è realtà; l'Europa 2008 tira un brutto scherzo alla San Marco; Villamassargia tra le grandi

 

Nel giorno in cui il Vecchio Borgo Sant'Elia sconta il turno di riposo, il campionato brilla sotto la luce della Ferrini e del Villasimius, che grazie anche e soprattutto al passo falso interno della San Marco, balzano in vetta alla classifica.
Gli uomini di Panarello centrano la terza vittoria di fila e continuano nel migliore dei modi la loro cavalcata nelle prime posizioni, grazie al 4 a 1 rifilato al Villasor: partono benissimo gli ospiti del presidente Piroddi, con Fadda che porta in vantaggio i suoi con una bellissima punizione che non lascia scampo all'esordiente Angioni, chiamato a sostituire l'infortunato Argiolas.
La Ferrini, colpita a freddo, si riversa nella metà campo dei sorresi e impatta con la rete di Zamuner, imbeccato da Boi sugli sviluppi di un calcio d'angolo.
Galvanizzata dalla rete, la Ferrini insiste e passa ancora, sempre con Zamuner, alla sua prima doppietta stagionale. Nella ripresa, la Ferrini ammazza cinicamente il match: fallo di rigore subito da Angioni, con Ferraro che dagli undici metri non sbaglia. Chiude definitivamente i conti la rete di Arba, in contropiede, che fulmina l'incolpevole Mossa; il Villasor, costretto a chiudere il match in nove uomini, sventola bandiera bianca.

Al primo posto, sale anche il Villasimus di Torre, che batte a domicilio il Sinnai, bravo a tenere il campo per tutta la gara contro un avversario apparso cinico, letale e in buona forma: la rete da tre punti arriva soltanto nella ripresa, con Medda che regala il bottino pieno ai suoi.
Pomeriggio difficilissimo invece per la San Marco di Casano che in casa è costretta a lasciare il passo all'Europa 2008: la rete di Picciau alla mezz'ora sembra il preludio per l'ennesima giornata di festa, ma l'autogol di Daddi mette le ali alla rimonta dei rosso neri, con mister Pili che per l'ennesima volta deve ringraziare Ledda per la doppietta che vale il sorpasso.
Riprende la corsa del Villamassargia, che regala il secondo dispiacere consecutivo al Tratalias: i ragazzi di Milia cadono ancora dopo il passo falso di Pirri, e subiscono un uno-due da applausi da parte degli ospiti, sorprendente il terzo posto per Farci e compagni, che passano grazie alle reti, una per tempo, di Piras e Pili. Serci nel finale rende meno amara la sconfitta ai suoi.

La Fermassenti continua nella sua caduta libera, con la vittoria che manca ormai da cinque turni: l'ennesimo dispiacere per Poncellini porta la firma del Cus Cagliari di Soru, corsaro con un secco 3 a 1: Frau, su rigore, trova il momentaneo vantaggio, sgretolato dalle reti di Puddu, doppietta tra primo e secondo tempo; in mezzo, la rete di Sedda.

L'Uragano Pirri torna a casa con un punto dalla delicatissima trasferta contro la Decimo 07 di Grudina che smuove la classifica al cospetto di un avversario decisamente ostico, con i pirresi che avevano già l'acquilina in bocca per i tre punti, svaniti nell'ultima parte della ripresa.
I padroni di casa scendono in campo con la giusta concentrazione e passano in vantaggio in avvio grazie alla rete, di testa, di Mura, ma poi rallentano colpevolmente il ritmo; l'Uragano non ci sta, prende coraggio e pareggia i conti su calcio di rigore battuto da capitan Mereu; poco prima del riposo, arriva il sorpasso ospite grazie alla rete del baby Matteo Perra.
Nella ripresa, un calcio di rigore trasformato dal solito Mura permette ai decimesi di riequilibrare il pari; finale di gara con il Pirri che cerca il colpo grosso: Garau fallisce una ghiotta occasione, a 5 dal novantesimo, la difesa di casa si salva miracolosamente su Piras, ma l'ultimo brivido della gara lo regala Baghino, per i decimesi, tra i migliori in campo, che in contropiede, a tu per tu con Pinna, calcia senza la giusta cattiveria e grazia gli avversari.
Termina in parità, per 2 a 2, il confronto tra l'Assemini e l'Iglesias nella sfida di bassa classifica: in palio, punti importanti per la salvezza.
I padroni di casa passano con Curcio e Mura nel primo tempo, ma il doppio vantaggio viene vanificato dalle reti di Suella e Defraia che nella ripresa mettono di nuovo in carreggiata gli ospiti.

Il Cortoghiana si aggiudica il big-match con il Masainas e prova la prima fuga stagionale; il Musei cala il pokerissimo e conquista la seconda piazza, l'Antas beffa il Villaperuccio di Anedda

 

L'Atletico Cortoghiana si tiene ben salda la vetta della classifica, aggiudicandosi il big match di giornata contro l'Atletico Masainas: un vero e proprio colpo grosso per Locci e compagni, che passano in trasferta contro una delle squadre più accreditate per il salto: Nocco e Friargiu, poco prima del riposo, piazzano un uno-due devastante; a nulla serve la rete di Delrio per i locali nel finale.
Alle spalle della battistrada, lanciatissima, resiste il Musei, che cala contro l'Is Urigus un sontuoso pokerissimo, griffato da Melis, Manis, doppietta per lui, Franzina e Pinna.
Dopo sei risultati utili consecutivi, si interrompe la buona striscia per il Villaperuccio, che cade al cospetto dell'Antas Calcio: i padroni di casa passano in vantaggio con Catalano, bella la sua punizione, ma subiscono il momentaneo pareggio di Anedda. Nel finale, Carta trova la rete della vittoria trasformando un calcio di rigore.
Terza vittoria di fila per il Santadi che piazza il colpaccio in casa del Domusnovas, grazie alla doppietta messa a segno da Perra. In mezzo, la rete del momentaneo pari di Piras, ma non basta.
Vittoria esterna anche per il Perdaxius, che risolve la pratica Acquacadda con un secco 3 a 1 griffato da Anedda e Bardi, doppietta per lui nella ripresa. Punto della bandiera per i locali di Serventi.
Santa Barbara di misura, 1 a 0, sul Fluminimaggiore: decide la sfida Zanda nella ripresa.
Netta vittoria per il Teulada, che in casa rifila 4 reti al Gonnesa: nella ripresa si scatena Cocco, doppietta per lui, che spiana la strada ai suoi che chiudono i conti con pinna e Angioni.

Carloforte, i gol per la salvezza li segnerà Samuele Curreli: l'ex Lanusei firma coi tabarchini

Samuele Curreli torna in Promozione. Il talentuoso attaccante di Narcao, lo scorso anno grande protagonista della Frassinetti con le vittorie della Coppa Italia di Promozione e della Supercoppa regionale, ha lasciato il Lanusei e la serie D per accasarsi al Carloforte, penultimo con 8 punti nel girone A. Con il club ogliastrino ha segnato 2 gol in quarta serie e sembrava pienamente inserito nel gruppo rossobiancoverde ma i problemi sorti nelle ultime due settimane hanno portato la società del presidente Daniele Arras a rinunciare alle prestazioni del giocatore. Che ha avuto in pochi giorni diverse richieste, l'ultima delle quali dal Ghilarza (Eccellenza) senza trovare però l'accordo economico che invece ha avuto con i tabarchini. Firmata la lista di trasferimento, Curreli si è aggregato al gruppo guidato dal rientrante tecnico Massimo Comparetti il quale si aspetta dal bomber narcarese i gol per la salvezza a partire dallo scontro diretto di domenica contro il Senorbì.