Carbonia-Porto Rotondo, sfida del secondo turno dei play-off della “Coppa Promozione”, si giocherà domenica, alle 17.00, a Ghilarza.

 

 

Carbonia-Porto Rotondo, sfida del secondo turno dei play-off della “Coppa Promozione” tra le perdenti del primo turno (il Carbonia ha perso 1 a 0 in casa con il Guspini Terralba, il Porto Rotondo ha perso ugualmente in casa 2 a 0 con il Sorso 1930), si giocherà domenica, alle ore 17.00, sul campo comunale di “Ghilarza”. La formula prevede una partita unica. Se i tempi regolamentari dovessero terminare in parità, sono previsti due tempi supplementari di 15 minuti ciascuno. In caso di ulteriore parità, a decidere saranno i calci di rigore. La vincente chiuderà la “Coppa Promozione”al terzo posto, la perdente al quarto posto della graduatoria finale per i ripescaggi in Eccellenza.

Guspini Terralba-Sorso 1930, finale per l’assegnazione del primo e del secondo posto, tra le vincenti delle partite del primo turno, si disputerà in contemporanea, sabato alle ore 17.00, sul campo comunale “Scalarba” di Macomer. Anche in questo caso, la formula prevede una partita unica. Se i tempi regolamentari dovessero terminare in parità, sono previsti due tempi supplementari di 15 minuti ciascuno. In caso di ulteriore parità, a decidere saranno i calci di rigore. La vincente chiuderà la “Coppa Promozione” al primo posto, la perdente al secondo posto della graduatoria finale per i ripescaggi in Eccellenza.

 

 

 

Lo Stintino vince il girone B della Promozione e raggiunge in Eccellenza il Samassi, già promosso con largo anticipo.

Nel girone A dopo il Monteponi retrocede anche la Villaciderse, altra grande con un passato in C2 (era stata allenata anche da Bernardo Mereu).

 

Nel girone A, giocheranno i playoff Carbonia e Guspini Terralba. Nel girone B, il Porto Rotondo.

Per l'altro posto è lotta fra Sorso e Ozierese.

Retrocedono in Prima categoria Luogosanto e Siniscola.

Oggi lo Stintino ha travolto il Luogosanto per 4-0, il Castelsardo ha ottenuto la terza vittoria consecitiva battendo il Tempio per 3-0. Il Lauras ha vinto per 3-1 a Siniscola, il Porto Rotondo ha espugnato Porto Torres (0-2). Pari (2-2) fra Macomerese e Fonni. Vittoria per 5-2 del Sorso a Ozieri.

Nel girone A,il Samassi ha vinto a Seulo per 4-1, il Guspini Terralba ha vinto per 4-2 a Barisardo. Il Carbonia ha pareggiato (0-0) con la Tharros. Travolgente il successo (5-1) del Silqua sul Selargius e del Sant'elena (3-0) sul Monteponi. Pari della Frassinetti (2-2) a Villacidro e importante vittoria del Quartu 2000 (3-1) a Carloforte.

 

PARITÀ TRA CARBONIA E SAMASSI: ZOBOLI STREGATO DALLA MAGIA DI COSA

Carbonia e Samassi di fronte ieri allo Zoboli in un match di cartello. Importante per il discorso secondo posto. Importante per il titolo di campione. Il vantaggio sulla terza, con 5 partite da disputare, per i biancoblù non era tanto rassicurante. Perlomeno non come un mese fa. Gli ultimi scivoloni erano stati nettamente allarmanti. Ieri Marongiu ha opposto il suo 4-3-3 al 4-4-2 di Busanca. Un rigore per gli ospiti con il solito Cacciuto consegna il vantaggio alla capolista. Alessandro Cosa non ci sta’: risponde con uno splendido tacco che regala il pari al Carbonia. Entrambi i gol nella ripresa in una giornata caratterizzata della festa biancoblù.
Sempre a +9 sul Carbonia il Samassi. Marongiu e i suoi a + 1 sul Guspini.
Guspini che fa crollare la Monteponi a Terralba intanto. I rossoblù,sempre in crisi, riducono al minimo le loro speranze di fare lo spareggio salvezza.

CARLFORTE VITTORIA CON TRIPLA DI ROJAS

Carloforte e Tharros, in acque piu calme,danno vita a un gran spettacolo al Giunco. Termina con 7 reti in totale. La spuntano i padroni di casa allenati da Poma. Giacomo Sanna e uno straordinario Rojas legittimano il successo. L’ argentino, classe 98, autore tra l’altro di una tripletta, conferma le sue straordinarie qualità sottoporta. I tabarchini si distraggono un po nel finale ma gli oristanesi non riescono nell’impresa. Per il Carloforte ancora un mattoncino verso la salvezza matematica.

PRIMA:  VINCONO VILLAMASSARGIA E FERMASSENTI. KO NARCAO E CORTOGHIANA.

Tra Villamassargia e Villamar vincono i locali per 3a1 grazie a Pili,Marongiu e Frau. Seconda vittoria di fila per i ragazzi di Farci.
Gonnosfanadiga che vince sul Narcao 2a1. Un calo nel finale di stagione per i sulcitani con la salvezza ormai acquisita.
Sadali  che strapazza il Cortoghiana per 6a3.
Villaperuccio-Fermassenti, piatto forte della bassa classifica, ha visto i ragazzi di Manca far suo l’incontro con la doppietta di Marco Matteu. Nel finale, date alcune assenze illustri, spazio anche al giovanissimo difensore Riccardo Candelargiu classe ’99. È pieno ossigeno per gli arancioblù, con ancora 4 domeniche  di passione. È così agganciata la neopromossa Villaperuccio.

Vecchio Borgo Sant'Elia (Cagliari) da tempo promosso in Promozione. Nel girone A della Prima categoria retrocede il Loceri. nel girone B, Andromeda va in Promozione. Retrocedono in Seconda categoria Guasila e Seui Arcuerì Nel girone C, Arborea promossa. Retrocedono in Seconda Atletico Cabras e Sedilo.Nel girone D, Posada in Promozione. Retrocedono Orosei e Santu Predu. Il campionato si concluderà domenica.

 

MONTEPONI-CARBONIA, È PARI IN UN DERBY INFUOCATO

Il Carbonia di Marongiu vede allontanarsi la vetta inciampando nel match del Monteponi. Il Samassi, infatti, fa il suo dovere punendo il Quartu 2000  con un secco 2 a 0.
Nel derby di ritorno i biancoblù son bravi a sbloccare il risultato al 9′ minuto. È l’intuizione di Contu che serve Foddi abile a battere il portiere in uscita con un rasoterra preciso. Al 4′ minuto era stato bravo proprio Asunis a mettere in angolo, salvando il risultato. Il 4-3-1-2 della Monteponi di Cuccu non disdegna le ripartenze. Il Carbonia, col classico 4-3-3, non chiude il match: Contu, Demontis e Corona son quasi sempre chiusi da un ottimo Pittau. I rossoblu a metà primo tempo pervengono al pari con Piludu, da vero centravanti, che si gira  e conclude beffando Bove. La partita va avanti senza particolari sussulti e occasioni e con i due estremi difensori sempre accorti nelle uscite. Episodio chiave a una decina di minuti dal termine: tra lo stupore generale viene espulso Corona. Carbonia molto nervoso. Il pari sta stretto alla vice capolista. I cambi son completati. La Monteponi prova il colpaccio liberando anche Di Meglio in avanti. Il Carbonia va più con la forza della disperazione. Nemmeno l’estro di Alessandro Cosa risolve per i biancoblù. In pieno recupero altre due espulsioni: Momo Cosa e Sireus costretti ad abbandonare il derby. La tensione sale, l’ arbitro ha il suo da fare, è pieno putiferio. Arriverà dopo oltre 7 minuti di extra -time il triplice fischio. Il Carbonia dovrà fare “mea culpa” per esser cascato nel tranello del nervosismo. Ora ci sono le squalifiche; la San Marco è il prossimo avversario.
Per la Monteponi, alla fine della giornata, è un buon risultato, anche se il play out dista 5 lunghezze e domenica, in una sfida tra disperate, farà visita al Quartu 2000 che è terzultimo.

CARLOFORTE: È KO IN OGLIASTRA

Il Carloforte perde 4 a 1 in casa del Barisardo  che vuole salvarsi con anticipo. Gli uomini di Poma, bravi a siglare la rete con il solito Lazzaro,  son usciti con le ossa rotte dalla trasferta ogliastrina. Il club di Buzzo, ben più tranquillo del Barisardo, ha trovato un brutto cliente con lo scatenato Samuele Curreli (sulcitano) autore di una bella doppietta. Per La Picca e compagni domenica prossima sfida interna contro l’Arbus.

PRIMA: SCONFITTA PER VILLAMASSARGIA, EUROPA E CORTOGHIANA. SORRIDONO VILLAPERUCCIO E FERMASSENTI.

Il Villamassargia di Farci perde di vista la testa della classifica dato che l’Andromeda supera il Sadali con un netto 4 a 0. Si avvicina intanto  il Gergei che ferma il Gonnos e aggancia proprio la compagine dell’iglesiente a quota 40.
Nella sfida interna contro il Villaperuccio, vien fuori uno scoppiettante derby. Ospiti che vincono per 3 a 2 e che si staccano lievemente dalla zona calda. Zona piu rilassata per l’Europa Domusnovas che perde in casa del Villamar di misura.
Rischia non poco invece il Cortoghiana. Ora è quart’ultimo. Ci prova con Murru a riaprire l’incontro con il Guasila che però era gia in vantaggio di 3 reti.
Terz’ultima invece la Fermassenti che riesce a superare la Libertas tra le mura amiche. La squadra di Manca, prima in vantaggio con Elias, subisce il pari su un rigore molto contestato. Il secondo della partita dopo che il primo lo aveva neutralizzato Emiliano Di Meglio. Poi nel finale, in dieci uomini, ci pensa capitan Ennas, di testa, a riportare avanti la Fermassenti che riduce il divario dalla zona tranquilla. Il Narcao, infine, e’ restato alla finestra poichè riposava.