https://guilcersport.it/wp-content/uploads/2017/06/image-12-300x160.jpeg 

 

 

La notizia era nell’aria e se ne parlava da diverso tempo negli ambienti calcistici isolani. Dalla prossima stagione tornerà quasi sicuramente il campionato di Terza Categoria, cancellato due anni fa dalla geografia del calcio sardo.

Le conferme ufficiali dovrebbero arrivare a brevissimo, ma l’orientamento tracciato porta in quella direzione.

Secondo gli obiettivi del comitato regionale della FIGC, il ripristino della Terza Categoria è legato alla possibilità di formare nuovamente una società possibilmente in molti dei 155 centri dell’Isola che attualmente non ne hanno. Le squadre di calcio hanno infatti sempre rappresentato un importante “sistema” di aggregazione con risvolti anche di tipo sociale. Sarebbero poi “rivissuti” impianti di gioco di una certa valenza che altrimenti continuerebbero a risultare abbandonati.

Per ora a domanda diretta dai dirigenti regionali non arriva alcuna conferma o smentita ma a mezze ammissioni l’idea è quella di creare dei piccoli gironi territoriali e le società pagherebbero una cifra molto contenuta di iscrizione.

Chi ne farà parte? Ovviamente le società di nuova affiliazione ma anche quelle della Seconda Categoria che decidessero per una serie di ragioni, che la Terza è per loro il campionato più consono.

I costi, ribadiamo sarebbero molto inferiori rispetto alla Seconda e questo sarebbe certamente un modo per incentivare le nuove affiliazioni.

Allo studio anche sostanziali cambiamenti nei campionati giovanili con la scomparsa dei tornei Elite. Essi erano molto dispendiosi per via di trasferte lunghissime che imponevano a genitori e accompagnatori levataccie e enormi sacrifici. Anche in questo caso sarebbe privilegiata la territorialità.

Attendiamo ora le comunicazioni della FIGC isolana per conoscere meglio i dettagli di questa piccola rivoluzione del calcio isolano.

 

 

 

Il Carbonia è destinato presto a cambiare proprietà. Dopo l'annuncio della famiglia Giganti di voler lasciare la società si sono fatti avanti due gruppi, di cui della zona. Nei prossimi giorni si deciderà. Di sicuro la famiglia Giganti lascia una società e una squadra in ottime condizioni: un buon vivaio e una prima squadra che ha fallito per poco l'Eccellenza. C'è tanta voglia di tornare al calcio che conta, dopo un passato glorioso anche in Serie C, con la Carbosarda.

 

Lo Stintino vince il girone B della Promozione e raggiunge in Eccellenza il Samassi, già promosso con largo anticipo.

Nel girone A dopo il Monteponi retrocede anche la Villaciderse, altra grande con un passato in C2 (era stata allenata anche da Bernardo Mereu).

 

Nel girone A, giocheranno i playoff Carbonia e Guspini Terralba. Nel girone B, il Porto Rotondo.

Per l'altro posto è lotta fra Sorso e Ozierese.

Retrocedono in Prima categoria Luogosanto e Siniscola.

Oggi lo Stintino ha travolto il Luogosanto per 4-0, il Castelsardo ha ottenuto la terza vittoria consecitiva battendo il Tempio per 3-0. Il Lauras ha vinto per 3-1 a Siniscola, il Porto Rotondo ha espugnato Porto Torres (0-2). Pari (2-2) fra Macomerese e Fonni. Vittoria per 5-2 del Sorso a Ozieri.

Nel girone A,il Samassi ha vinto a Seulo per 4-1, il Guspini Terralba ha vinto per 4-2 a Barisardo. Il Carbonia ha pareggiato (0-0) con la Tharros. Travolgente il successo (5-1) del Silqua sul Selargius e del Sant'elena (3-0) sul Monteponi. Pari della Frassinetti (2-2) a Villacidro e importante vittoria del Quartu 2000 (3-1) a Carloforte.

Carbonia-Porto Rotondo, sfida del secondo turno dei play-off della “Coppa Promozione”, si giocherà domenica, alle 17.00, a Ghilarza.

 

 

Carbonia-Porto Rotondo, sfida del secondo turno dei play-off della “Coppa Promozione” tra le perdenti del primo turno (il Carbonia ha perso 1 a 0 in casa con il Guspini Terralba, il Porto Rotondo ha perso ugualmente in casa 2 a 0 con il Sorso 1930), si giocherà domenica, alle ore 17.00, sul campo comunale di “Ghilarza”. La formula prevede una partita unica. Se i tempi regolamentari dovessero terminare in parità, sono previsti due tempi supplementari di 15 minuti ciascuno. In caso di ulteriore parità, a decidere saranno i calci di rigore. La vincente chiuderà la “Coppa Promozione”al terzo posto, la perdente al quarto posto della graduatoria finale per i ripescaggi in Eccellenza.

Guspini Terralba-Sorso 1930, finale per l’assegnazione del primo e del secondo posto, tra le vincenti delle partite del primo turno, si disputerà in contemporanea, sabato alle ore 17.00, sul campo comunale “Scalarba” di Macomer. Anche in questo caso, la formula prevede una partita unica. Se i tempi regolamentari dovessero terminare in parità, sono previsti due tempi supplementari di 15 minuti ciascuno. In caso di ulteriore parità, a decidere saranno i calci di rigore. La vincente chiuderà la “Coppa Promozione” al primo posto, la perdente al secondo posto della graduatoria finale per i ripescaggi in Eccellenza.

 

 

Vecchio Borgo Sant'Elia (Cagliari) da tempo promosso in Promozione. Nel girone A della Prima categoria retrocede il Loceri. nel girone B, Andromeda va in Promozione. Retrocedono in Seconda categoria Guasila e Seui Arcuerì Nel girone C, Arborea promossa. Retrocedono in Seconda Atletico Cabras e Sedilo.Nel girone D, Posada in Promozione. Retrocedono Orosei e Santu Predu. Il campionato si concluderà domenica.