Carloforte scatenato sul mercato.

Il presidente Giuseppe Buzzo ha chiuso la trattativa con l'attaccante Samuele Curreli, ex Barisardo.

 

Si aggiunge agli acquisti di Gabriele Pancotto e Mirko Atzeni.

Trattative aperte con Pierluigi Achenza (Muravera), Paolo Uccheddu del Monastir e Cristian Mameli, Marco Foddi e Fabio Cuccheddu del Carbonia.

In Promozione (girone B), primo rinforzo per l'Usinese che ha ingaggiato l'attaccante Domenico Saba dal Sorso.

 

La Yama Arashi Carbonia si è piazzata al secondo posto nel campionato italiano di Ju Jitsu.

I ragazzi della società diretta da Amos Muscheri hanno conquistato questo ambito traguardo alle finali di Livorno grazie alle prestazioni di Federico Pusceddu, Michela Casu, Alessandro Pirellas, Eleonora Zulli, Gianluca Lecis e Anna laura Muscheri.

 

A tutti i vincitori è stata anche consegnata una pergamena da parte del Comune di Carbonia. Peraltro Federico Pusceddu si è laureato campione d'Italia in diverse specialità.

 

 

 

 

 

Il Carbonia è destinato presto a cambiare proprietà. Dopo l'annuncio della famiglia Giganti di voler lasciare la società si sono fatti avanti due gruppi, di cui della zona. Nei prossimi giorni si deciderà. Di sicuro la famiglia Giganti lascia una società e una squadra in ottime condizioni: un buon vivaio e una prima squadra che ha fallito per poco l'Eccellenza. C'è tanta voglia di tornare al calcio che conta, dopo un passato glorioso anche in Serie C, con la Carbosarda.

 

 
https://guilcersport.it/wp-content/uploads/2017/06/image-12-300x160.jpeg 

 

 

La notizia era nell’aria e se ne parlava da diverso tempo negli ambienti calcistici isolani. Dalla prossima stagione tornerà quasi sicuramente il campionato di Terza Categoria, cancellato due anni fa dalla geografia del calcio sardo.

Le conferme ufficiali dovrebbero arrivare a brevissimo, ma l’orientamento tracciato porta in quella direzione.

Secondo gli obiettivi del comitato regionale della FIGC, il ripristino della Terza Categoria è legato alla possibilità di formare nuovamente una società possibilmente in molti dei 155 centri dell’Isola che attualmente non ne hanno. Le squadre di calcio hanno infatti sempre rappresentato un importante “sistema” di aggregazione con risvolti anche di tipo sociale. Sarebbero poi “rivissuti” impianti di gioco di una certa valenza che altrimenti continuerebbero a risultare abbandonati.

Per ora a domanda diretta dai dirigenti regionali non arriva alcuna conferma o smentita ma a mezze ammissioni l’idea è quella di creare dei piccoli gironi territoriali e le società pagherebbero una cifra molto contenuta di iscrizione.

Chi ne farà parte? Ovviamente le società di nuova affiliazione ma anche quelle della Seconda Categoria che decidessero per una serie di ragioni, che la Terza è per loro il campionato più consono.

I costi, ribadiamo sarebbero molto inferiori rispetto alla Seconda e questo sarebbe certamente un modo per incentivare le nuove affiliazioni.

Allo studio anche sostanziali cambiamenti nei campionati giovanili con la scomparsa dei tornei Elite. Essi erano molto dispendiosi per via di trasferte lunghissime che imponevano a genitori e accompagnatori levataccie e enormi sacrifici. Anche in questo caso sarebbe privilegiata la territorialità.

Attendiamo ora le comunicazioni della FIGC isolana per conoscere meglio i dettagli di questa piccola rivoluzione del calcio isolano.

 

 

Carbonia-Porto Rotondo, sfida del secondo turno dei play-off della “Coppa Promozione”, si giocherà domenica, alle 17.00, a Ghilarza.

 

 

Carbonia-Porto Rotondo, sfida del secondo turno dei play-off della “Coppa Promozione” tra le perdenti del primo turno (il Carbonia ha perso 1 a 0 in casa con il Guspini Terralba, il Porto Rotondo ha perso ugualmente in casa 2 a 0 con il Sorso 1930), si giocherà domenica, alle ore 17.00, sul campo comunale di “Ghilarza”. La formula prevede una partita unica. Se i tempi regolamentari dovessero terminare in parità, sono previsti due tempi supplementari di 15 minuti ciascuno. In caso di ulteriore parità, a decidere saranno i calci di rigore. La vincente chiuderà la “Coppa Promozione”al terzo posto, la perdente al quarto posto della graduatoria finale per i ripescaggi in Eccellenza.

Guspini Terralba-Sorso 1930, finale per l’assegnazione del primo e del secondo posto, tra le vincenti delle partite del primo turno, si disputerà in contemporanea, sabato alle ore 17.00, sul campo comunale “Scalarba” di Macomer. Anche in questo caso, la formula prevede una partita unica. Se i tempi regolamentari dovessero terminare in parità, sono previsti due tempi supplementari di 15 minuti ciascuno. In caso di ulteriore parità, a decidere saranno i calci di rigore. La vincente chiuderà la “Coppa Promozione” al primo posto, la perdente al secondo posto della graduatoria finale per i ripescaggi in Eccellenza.