Il Carbonia supera la Tharros (3 a 1) e balza in testa alla classifica grazie al rinvio della partita Samassi-Seulo 2010, unica partita del girone non disputata per le condizioni meteo avverse. Il risultato maturato oggi al “Carlo Zoboli” è praticamente la fotocopia di quello di sette giorni fa a Quartu, anche nella sequenza dei goal, con la squadra ospite in vantaggio in avvio ed il Carbonia abile a rimontare e ad imporsi cn grande autorità, questa volta già nel primo tempo, concluso sul 3 a 1 che poi è stato anche il risultato finale.

Oggi il Carbonia di Andrea Marongiu è una gran bella squadra che gioca un calcio eccellente e, dopo l’inserimento dei nuovi acquisti ed i recuperi di Giuseppe Corona e Stefano Demontis, rimasti a lungo fuori per infortuni, sembra avere tutte le carte in regola per contendere fino alla fine la promozione diretta al Samassi.

I goal di oggi sono stati messi a segno da Giuseppe Corona, Marco Foddi e Daniele Contu. Nel secondo tempo la squadra biancoblu ha continuato ad attaccare e a costruire gioco e occasioni, sfiorando ripetutamente altri goal, evitati dalla Tharros per le prodezze del suo portiere.

La giornata, al di là del rinvio di Samassi-Seulo 2010, è stato favorevole al Carbonia per la sconfitta subita dall’Arbus sul campo della San Marco, ad Assemini. Il vantaggio del Carbonia sulla terza posizione, ora occupata dal Guspini Terralba che ha superato senza problemi il Barisardo per 2 a 0, è ora di ben 6 punti, con l’Arbus un punto dietro e la San Marco due.

La giornata non è stata positiva per il Carloforte, piegato di misura sul campo del Quartu 2000, mentre la Monteponi continua a stentare e non è riuscita ad andare al di là dell’1 a 1 casalingo con il Sant’Elena.

Sugli altri campi, pari senza goal tra Frassinetti e Villacidrese e vittoria esterna del Siliqua (la squadra di Vittorio Corsini è in crescita) sul campo del Selargius, per 1 a 0.