Il Carbonia lavora da un po’ di tempo per allestire una rosa competitiva per la prossima stagione di Promozione. Prima di risolvere la “questione campo” cui è interessata la stessa società di Desogus, vediamo chi indosserà la casacca biancoblù. L’ attacco di Piras registra l’arrivo di Giacomo  Sanna, di Christian Cacciuto e Nicola Lazzaro. Tutti bomber di razza e da far ” tremare ” ogni difensore. Da registrare anche il ritorno di Fabiano Todde e l’innesto dal Carloforte di Alberto Arrais, classe 98.
Marco Foddi, Simone Giovagnoli e Claudio Cogotti hanno confermato la loro permanenza in biancoblù. Anche Milia è stato trattenuto alla corte di Piras, così Giovanni Congiu. Già prima il Carbonia si era assicurato la conferma di Bove, punto fermo tra i pali per l’ennesimo anno. Così, anche per la sua grande duttilità, per Momo Cosa, ancora coi minerari. Trovano l’accordo i difensori Nicola Boi e Cristian Mameli che benissimo hanno fatto con Marongiu.

La Monteponi di Marras riparte in Promozione con la conferma fra gli altri del capitano Garau e di Curreli. Arrivano in rossoblù l’attaccante Diego Flumini dall’Arbus, il difensore Alessandro Marongiu dal Villamassargia, il fuoriquota Damele dal Carloforte. A centrocampo c’è da registrare il neo acquisto dal Quartu 2000: Cristian Dessì. Murgia da La Palma per il reparto difensivo mentre per l’attacco ci sarà anche il fuoriquota Iesu che ha giocato nel Carbonia. La formazione di Iglesias si è mossa nel mercato anche perché dovrá rinunciare al bomber Loddo, accasatosi al Cortoghiana, dove pare ci sia un bel progetto con il mister Marco Farci. Altre trattative son in corso, altre sfumate, ma il mercato è in corso. L’ obbiettivo della società è  quello di competere ad alti livelli.